Ronco delle Cime Friulano VENICA & VENICA

Friulano Bernizza

Venica & Venica è un’azienda agricola di Gorizia che s’impegna da sempre a far esaltare le proprie tradizioni con continua ricerca ed innovazione.
La loro proprietà conta 37 ettari situati su differenti colline, ognuna delle quali, vista la diversa esposizione, conta diversi microclimi, che forniscono e garantiscono, inevitabilmente, incredibile complessità ai vini.

Da aprile ad ottobre è possibile anche soggiornare nel verde di questa azienda agricola, prenotando una camera sarà possibile passare una vacanza all’insegna della genuinità e delle tradizioni della campagna, scoprendo i nobili vini del Collio e rilassando mente e corpo.

IMG_1740

 Il “Ronco delle Cime” è un Friulano fresco, morbido e profumato, dalla notevole mineralità.
Le uve diraspate vengono macerate per 18/24 ore a 11°/12° C, in apposi contenitori, protette dall’ossigeno con sistemi innovavi mediante il riciclo della propria carbonica di fermentazione, al fine di ridurre l’apporto di antiossidanti.
Il 40% del mosto fermenta e affina sui lievi per 5 mesi in bo grandi (20/27 HL) il resto in acciaio.
Pulizia, freschezza e slancio aromatico sono i tratti salienti del Friulano “Ronco delle Cime” dei fratelli Venica, che trova moltissimi sostenitori negli appassionati dei vini bianchi.

IMG_1745

Il colore di questo vino è di un bel giallo solare con profumo raffinato, con prevalenza di note fruttate di mela, pera, pesca bianca e banana.

Al palato rimane intenso, armonico e secco con una perfetta acidità e un retrogusto amarognolo che completa.
Ha giusta sapidità, grande stoffa, un perfetto equilibrio e splendida bevibilità.

Si abbina perfettamente ad un risotto ai funghi, l’ideale è con un aperitivo, antipasti e in particolare con il Prosciutto Crudo.

Per info:

venica.it

Risultati immagini per venica & venica

 

Vino Insolia CONTE MANDUCA

L’azienda Vitivinicola Conte Manduca nasce a Marsala grazie alla nostalgia della Sicilia da parte di Paolo Buffa che ha doppia cittadinanza, italiana e maltese.
Proprio nella città di Marsala, motivato dalla sua passione per le antiche tradizioni e per l’enologia, egli produce i suoi rinomati vini, utilizzando esclusivamente i vitigni autoctoni e rispettando le metodologie produttive più sane e tradizionali. I prodotti sono difatti contrassegnati dall’Unione Europea con il marchio IGP, per certificarne l’Indicazione Geografica Protetta. Ora ne fanno parte 9 cantine del Marsalese zona eccelsa per i vitigni perché per i venti di terrà e di mare il sapore è unico. L’azienda non è presente sul mercato italiano od europeo, ma per il momento si sta dedicando a far conoscere questi prelibati vini a paesi più lontani, come USA, Canada, America del sud, Russia, Giappone. 

IMG_1282

Insolia è il vitigno autoctono più antico Siciliano, uno dei grandi vini bianchi siciliani pregiati ottenuto da vinificazione in purezza delle uve.
Un vino bianco a Indicazione Geografica Protetta – IGP Sicilia, i grappoli di questa uva vengono selezionati e raccolti a mano.
L’Insolia ha una gradazione alcolica di 12,5% Vol e possiede una capacità di invecchiamento di 2/3 anni.

IMG_1283

Il colore di questo vino è tenue giallo paglierino, chiaro e luminoso, con lievi riflessi verdolini.
Questo vino è inconfondibile grazie ai tipici sentori di frutta a polpa gialla che si evolvono in aromi di acacia, ginestre e zagara.
Al palato il sapore è intenso, fragrante e fruttato con note vanigliate.
Elegante, morbido, avvolgente, perfetto con i primi a base di verdure, con zuppe di pesce, crostacei e con carni bianche.
Da provare anche con tagliolini alla bottarga oppure con ingredienti semplici come il tonno e i pomodorini pachino.

 Per conoscere meglio l’azienda e tutti i suoi prodotti:

contemanduca.com

 

 

Monte Rossa Franciacorta Cabochon Brut

Monte Rossa è una cantina storica della Franciacorta dove la tradizione contadina si è fusa armonicamente con la tecnologia e dove la cura artigianale e la ricerca appassionata dell’eccellenza sono gestite con impegno e mentalità imprenditoriale, senza compromessi. La storia di Monte Rossa è costellata di decisioni strategicamente vincenti: come quella di abbandonare per primi la strada dei vini fermi alla ricerca dell’eccellenza nel Franciacorta o quella di investire con determinazione nella tecnologia e ancora la continua ricerca e le sperimentazioni che contraddistinguono la cantina.

img_9970

Cabochon è il Franciacorta più prestigioso di Monte Rossa. Era nato dalla ricerca, iniziata nel 1985, di una selezione più attenta dei cru della collina di Monte Rossa e di un nuovo sistema di vinificazione che introduceva la barriques per la prima fermentazione del mosto. I risultati sono stati tali che il vino ottenuto si è imposto tra le etichette aziendali. Cabochon Brut è composto da Chardonnay 70% e Pinot Nero 30%. L’affinamento a contatto dei lieviti dura più di 40 mesi.

img_9971

Il Cabochon è caratterizzato da un colore giallo dorato luminoso. Al naso si apre con aromi di pompelmo rosa e mandorla fresca, arricchiti da piacevoli tocchi salini e biscottati. Al palato risulta denso e pieno, con un mix di acidità e sapidità. Il vino presenta un finale persistente, con un piacevole retrogusto di nocciola.

Perfetto per accompagnare aperitivi ed affettati, è ideale in abbinamento a crostacei e piatti a base di pesce.

Per informazioni visitate il loro sito web:

monterossa.com

Monte Rossa

 

Monte Rossa Franciacorta Coupè Non Dosato

Monte Rossa è una cantina storica della Franciacorta dove la tradizione contadina si è fusa armonicamente con la tecnologia e dove la cura artigianale e la ricerca appassionata dell’eccellenza sono gestite con impegno e mentalità imprenditoriale, senza compromessi. La storia di Monte Rossa è costellata di decisioni strategicamente vincenti: come quella di abbandonare per primi la strada dei vini fermi alla ricerca dell’eccellenza nel Franciacorta o quella di investire con determinazione nella tecnologia e ancora la continua ricerca e le sperimentazioni che contraddistinguono la cantina.

img_9966

Un nome evocativo che rimanda ad un immaginario fatto di passione, stile e spensieratezza. Stati d’animo che il nuovo non dosato di Monte Rossa, composto prevalentemente da chardonnay con una spruzzatina di pinot nero, promette di regalare a chi lo sceglie. Un Franciacorta di straordinario equilibrio tra cremosità e freschezza, verticale e piacevolissimo.

img_9967

Giallo paglierino luminoso, dal perlage fine e persistente. Al naso esprime note molto belle di fiori di sambuco e pesca bianca. Con il passare dei secondi svela tocchi vegetali e marini, una traccia ammandorlata apre ad un assaggio fresco, dritto, che colpisce per equilibrio tra spalla acida e cremosità. Di grande persistenza.

Aperitivo perfetto, il Non Dosato di Monte Rossa si esalta con piccoli assaggi di salumi e di formaggi ma soprattutto con sushi, sashimi, frutti di mare.

Per informazioni visitate il loro sito web:

monterossa.com

Monte Rossa

Azienda Agricola Giol, Vini Senza Solfiti Aggiunti, Vegani e Biologici.

img_8570

Dal 1427, nella tenuta Giol, uomini del vino si tramandano esperienza, tradizione e cultura locale del fare vino. Questa antica cantina di straordinario impatto emotivo, è un complesso non intaccato dal tempo che assieme al Castello ed al Parco Storico, suggestiona e sorprende con una cornice di tigli e glicini secolari costeggiati da un ruscello d’acqua sorgiva. 

Oggi Luisa Giol ha il privilegio di essere la proprietaria di questo Paradiso, supportata da Vittorio, suo figlio. Essendo i più antichi produttori esistenti di Prosecco, Verduzzo e Raboso hanno il piacere e la responsabilità di promuovere l’eccellenza di questi vini.

I numerosi e prestigiosi premi internazionali sono la migliore prova del loro rispetto per l’uva ed il vino. Non solo sono i più antichi produttori esistenti di Prosecco ma sono anche i più premiati produttori di Prosecco e Pinot Grigio biologici italiani. Questi sono solo alcuni dei moltissimi premi che hanno ricevuto:

  • Medaglia d’oro, Prosecco Spumante Brut, Millèsime Bio 2016, Monpellier (FR)
  • Medaglia d’oro, Chardonnay, Millèsime Bio 2016, Monpellier (FR)
  • Medaglia d’argento, Merlot Senza Solfiti Aggiunti, Millèsime Bio 2016, Monpellier (FR)
  • Medaglia d’argento, Prosecco Spumante Brut, Mundus Vini- Biofach 2016, Norimberga (DE)
  • Medaglia d’argento, Prosecco Spumante Extra Dry, Mundus Vini- Biofach 2016, Norimberga (DE)
  • Medaglia d’oro, Pinot Grigio, Millèsime Bio 2015, Monpellier (FR)
  • Medaglia d’argento, Prosecco Spumante, Millèsime Bio 2015, Monpellier (FR)
  • Medaglia d’argento, Prosecco Frizzante, Millèsime Bio 2015, Monpellier (FR)

Grazie alla collaborazione con questa splendida azienda, ho potuto avere la fortuna di ricevere ed assaggiare questi tre prodotti:

  • MERLOT SENZA SOLFITI AGGIUNTI, il primo vino che vi voglio presentare, che ha avuto il Certificato di Eccellenza nella Competizione Internazionale “Merano Wine Award 2016”. L’abilità di produrre un vino senza solfiti sta nel creare le condizioni (igiene dell’uve e nella cantina, tempi e temperature di vinificazione, selezione di lieviti poco produttori di solfiti, … ) per le quali se ne formi la minor quantità possibile. In più la scelta del tappo in alluminio (al posto del tappo di sughero) è essenziale per preservare la qualità del vino dopo l’imbottigliamento: minor passaggio di ossigeno, nessun cattivo odore ed è riciclabile all’infinito senza scarti. Questo Merlot si presenta alla vista di un colore rosso rubino, dal gusto armonico ed equilibrato, lasciando un aroma gradevole al palato. Perfetto come vino da tavola per tutti i giorni, ottimo da abbinare con pasta al ragù, secondi di carne, salumi e formaggi freschi. img_8665

Prima di presentarvi le altre due bottiglie assaggiate, vorrei rubarvi un minuto per parlare dei vini Vegetariani e Vegani. Si, perchè non tutti i vini sono vegetariani nè tanto meno vegani. Anzi purtroppo sono pochissimi.

I vini vegetariani sono quelli in cui non si usano prodotti di diretta origine animale, ma dove i derivati del latte e delle uova sono ammessi.

I vini vegani invece sono quelli in cui non si utilizza alcuna sostanza di origine animale.

I vini di alta qualità come questi sono migliori se prodotti senza l’utilizzo di chiarificanti di origine animale. I motivi sono diversi:

  • Hanno profumi più autentici
  • Sono più piacevoli in bocca
  • Sono più digeribili
  • Non creano reazioni allergiche o di intolleranza

L’intera produzione di questa Azienda Agricola è certificata Biologica dal 1993, Vegana e Vegetariana del 2008.

 

  • PINOT GRIGIO è un ottimo vino, uno dei più importanti prodotti dell’azienda Agricola Giol. Dal colore giallo paglierino, ha un gusto molto elegante e delicato. E’ un vino asciutto, equilibrato ed armonico, ideale per accompagnare dei piatti di pesce. Vincitore del Gold Medal alla “Mostra Nazionale dei Vini 2013” e dello Special Award-Lega Ambiente Italia nella categoria “One of 3 best Italian Organic Wine”. img_8663-2
  • PROSECCO BRUT MIRAGE, prodotto di punta dell’azienda, vincitore di davvero numerosi premi: Gran Menzione Vinitaly 2009-2010-2011, Gold Medal & Silver Medal al Millèsime Bio 2009-2016 (Gold Medal nel 2011, Silver Medal nel 2015), Silver Medal al Mundus Vini- Biofach 2012-2014 e tanti altri! Un meraviglioso spumante, dal colore giallo paglierino con riflessi verdognolo. All’olfatto fruttato e con note floreali di glicine e fiori d’acacia. Al palato gradevolmente acidulo e delicatamente secco. Utilizzato per un leggero aperitivo con pinzimonio di verdure miste, perfetto anche per piatti di pesce o più semplicemente per brindisi e dolci. img_8664

Ringrazio molto l’azienda e spero di avervi incuriosito.

Anche perchè sotto le feste non può mancare una buona bottiglia di vino,

che sia da servire a tavola o da regalare.

Andate a visitare il sito web:

GIOLITALIA.IT

Risultati immagini per giol dal 1427

 

 

 

Casale del Giglio: Vini Bianchi


Casale del Giglio si trova nell’Agro Pontino in località Le Ferriere, Comune di Aprilia, in provincia di Latina, circa 50 km a sud di Roma.

Questa Azienda Agricola è stata così gentile da inviarmi alcuni dei loro vini per poterli provare e recensire. oggi vi voglio parlare dei Vini Bianchi che ho potuto assaggiare.

SAUVIGNON

100% Uve Sauvignon, viene vendemmiato solitamente nei primissimi giorni di settembre, al fine di preservare un buon tenore di acidità delle uve. La messa in bottiglia è prevista per gennaio/febbraio.

Colore giallo paglierino brillante, profumo intenso e fragrante, con sentori di salvia e ortica. Gusto fresco, perfetto per accompagnare piatti dal gusto fine.

VIOGNIER

Vinificazione in bianco con uve raccolte in due tempi: una prima frazione nel momento della maturazione ottimale per preservare una buona acidità ed evidenziare così le caratteristiche varietali, una seconda parte nel momento in cui le uve risultano molto mature.

Si presenta di colore giallo brillante, con note floreali nettissime di petali di rosa bianca, tiglio, acacia e ginestra. In bocca si riscontrano sensazioni di frutta assai pronunciate di pesca e di albicocca. Insieme producono una grande dolcezza aromatica bilanciata perfettamente da buona freschezza e persistente mineralità.

PETIT MANSENG

100% Petit Manseng da uve ben mature che, però, conservano un ottimo tenore di acidità che garantisce la massima espressione varietale. Imbottigliamento verso marzo/aprile, dopo lunga permanenza sui lieviti.

Colore dorato brillante, naso che ricorda nei toni dolci mela gialla, ananas e papaya di primo impatto, poi crema di nocciola. Gusto fresco, di ottima struttura, molto intenso, aromatico e speziato.

Una buonissima selezione di Vini Bianchi per questa splendida Azienda Agricola.

Per info:

CASALE DEL GIGLIO

Casale del Giglio


Casale Del Giglio è un’azienda agricola della provincia di Latina, che produce Vini, Grappe e Olio di ottima qualità.

Per Antonio Santarelli Casale del Giglio era la tenuta di famiglia dove da bambino trascorreva i fine settimana e tentava poi le prime corse in motorino.
Ma, quando a venticinque anni inizia a collaborare in azienda con il padre Dino, avverte come quei terreni bonificati dell’Agro Pontino siano un’area vergine su cui poter tentare tutto il Nuovo possibile.

A partire dagli anni ’90, seguendo l’intuito paterno e avvalendosi della collaborazione del giovane Enologo trentino Paolo Tiefenthaler, Antonio Santarelli sviluppa un intenso progetto di ricerca e sperimentazione, che ha portato a  degli importanti risultati.

Ad oggi i  loro Vini sono molto apprezzati dal panorama nazionale ed internazionale, vincendo dal 2008 ad oggi, tantissimi premi.


Grazie alla collaborazione con l’azienda e la loro gentilissima disponibilità, ho potuto ricevere ben 6 bottiglie della loro cantina. Ma non solo! Intanto, aprendo il pacco sono rimasta affascinata dalla cassetta in legno, con inciso nome e logo dell’azienda, molto bella ed elegante. Aperta la cassetta ho trovato:

  •  3 bottiglie di vino rosso (PETIT VERDOT, MADRESELVA, TEMPRANIJO)
  • 3 bottiglie di vino bianco (SAUVIGNON, VIOGNIER, PETIT MANSENG)
  • Un’apribottiglie da sommelier con il marchio dell’azienda
  • Un bellissimo grembiule da cucina con la scritta Casale del Giglio
  • Un Dvd sulla storia della Famiglia Santarelli, Cento Anni Nel Vino
  • Due libretti, uno in Italiano e l’altro in Inglese, sull’azienda e i loro Vini
  • Un meraviglioso listino prezzi datato 1935!


(Grazie al mio papà che ha fatto da modello 😃)

      Siccome i vini sono tanti e di diverse tipologie, scriverò altri due articoli per presentarveli al meglio, dividendo i Vini Rossi da quelli Bianchi.

      Intanto vi consiglio di dare un’occhiata al Sito Web per conoscere la storia e tutti i prodotti di questa incredibile Azienda Agricola:

      CASALEDELGIGLIO.IT