Bella Rosa di Ferruccio Deiana

BellaRosa

L’azienda vitivinicola Ferruccio Deiana ha la sua sede in località Su Leunaxi nel Comune di Settimo San Pietro, provincia di Cagliari.
Qui vini di alta qualità nascono sotto il sole della Sardegna, grazie alla particolare cura nella lavorazione dei terreni e alla grande attenzione con cui sono state scelte le varietà da impiantare.

Bella Rosa è un vino rosato a Denominazione di Origine Controllata, originato dal vitigno autoctono bovale.
La fermentazione avviene con breve macerazione a temperatura controllata intorno ai 18°C, e poi viene affinato in serbatoi di acciaio per 2-3 mesi.

IMG_8823.JPG

Un vino molto romantico con tutto il sentore di Sardegna, dal colore Rosato con riflessi delicati.
Al naso il sentore di profumi fruttati, al palato invece intensamente vinoso che si fonde perfettamente al gusto gradevole, armonico e secco.
Un rosato elegante e vivace, con aroma fresco e morbido.
Ottimo come aperitivo, si abbina perfettamente a antipasti e primi piatti di pesce, carni bianche e cucina vegetariana.

img_8824

Il Bella Rosa si è aggiudicato un diploma di merito in occasione del 3° Concorso Enologico Nazionale dei vini rosati d’Italia, si tratta di uno dei più importanti concorsi enologici italiani ed intende valorizzare le migliori produzioni nazionali di rosato, favorirne la conoscenza e diffusione e, allo stesso tempo, orientare le aziende a produrre vini di qualità, adeguatamente presentati e commercializzati, con moderni criteri mercantili.

Parole della titolare Mariagrazia Perra Deiana: “Produrre un ottimo rosato è molto più difficile che produrre un rosso o un bianco prestigioso, e richiede un processo lungo e costoso. I vini rosati meritano di essere proposti nella maniera adeguata. Sembra assurdo ma diverse persone pensano che il rosato si ottenga dalla miscelazione del bianco e rosso. Per noi produttori che sappiamo quale processo meticoloso richiede è una presa in giro, però non possiamo incolpare l’opinione pubblica se prima non si fa una buona comunicazione come hanno fatto i promotori di questo concorso. Il rosato infatti si ottiene vinificando il rosso e invece che estrarre tutto il colore dalle bucce si svina prima, quando è rosato, appunto. La presa in giro non è però infondata infatti in passato era stata avanzata la richiesta di definire rosato il risultato della miscelazione dei rossi coi bianchi, per fortuna la commissione europea non ha consentito che si approvasse tale proposta perché se si fosse arrivati a quel punto la magia del rosato sarebbe andata persa. Noi in cantina teniamo molto a Bella Rosa, è importante quanto i rossi e quanto i bianchi e difendiamo la sua originalità, ciò che dobbiamo fare noi come gli altri produttori è informare”.

Per conoscere questo vino vi consiglio di dare un’occhiata al sito web del’azienda:

ferrucciodeiana.it

untitled-design-1