Mercanti Viaggi e vinci 10 Tequile!

Mercanti Viaggi è l’agenzia Italo-Messicana che abbiamo scelto per la nostra unica escursione durante la settimana di vacanza in Messico. Escursione che non dimenticheremo mai, sia per la bellezza dei posti visitati, sia per Marlon, un buon amico e una ottima guida!

Abbiamo prenotato la giornata al Chichen Itza dall’Italia, messaggiando con Silvia, la moglie di Marlon, persona di una cortesia e disponibilità invidiabile. Con lei concordiamo il tipo d’escursione, il prezzo, giorno e ora, in modo che siamo partiti tranquilli con già la conferma. Non bisogna anticipare nulla, si paga a Marlon quando ti passa a prendere o comunque durante la giornata insieme.

Alle 7,15 di martedì mattina, puntualissimi, arrivano al nostro villaggio Marlon, la nostra guida e Josè autista del minivan, per prelevarci. Mentre andiamo a prendere altre 3 coppie (eravamo solo 8 persone! , Marlon vuole conoscerci, per cominciare ad instaurare un buon rapporto. Una volta finito il giro di recupero si parte per il viaggio verso il Chichen Itza, prima tappa della giornata. Siccome ci sono almeno 2 ore da passare li seduti, Marlon ci intrattiene raccontandoci di lui e della sua vita per prima cosa per metterci tutti a nostro agio e far si di conoscerci per stare bene insieme in quella giornata, e poi spiegandoci della giornata che ci attende, con tutta la professionalità di una guida, insieme alla simpatia di un amico, cosa che lo distingue da una normale guida di questi tour. Per aiutarci a tenere a mente le cose più storiche e difficili metteva in palio 10 tequile (per le più difficili anche 20 !) che alla fine del tour ci ha invitato a berle al bar del nostro villaggio All-inclusive! (che furbo!).

Durante tutta la giornata sul van c’era a disposizione di tutti acqua fresca (nel frigo portatile pieno di ghiaccio) e i biscotti alla cannella “della nonna” (confezionati, da supermercato, ma comunque buonissimi!).

Grazie alle spiegazioni di Marlon durante il viaggio, abbiamo potuto visitare il Chichen Itza con più tranquillità che altri tour, perchè giustamente ascoltare una guida sotto il sole cocente per 15-20 minuti è terribilmente stressante! Invece così, Marlon ci ricordava giusto il necessario (anche grazie alle tequile da vincere!) e potevamo goderci lo spettacolo delle rovine senza morire di caldo (e di caldo ce n’era veramente tanto ma noi da grandi guerrieri siamo riusciti a resistere!).

L’eroe della giornata è KUKULKAN, il Dio serpente piumato, divinità protettrice dei sacerdoti a cui è dedicata la piramide  (o el castillo). In giro per il Chichen Itza a gridare KUKULKAN KUKULKAN, rimasto nostro incitamento per tutta la giornata (anche a casa ogni tanto lo recitiamo!). Il sito di Chichén Itzá è stato dichiarato patrimonio dell’umanità UNESCO  nel 1988, e nel 2007 è stato inserito tra le nuove sette meraviglie del mondo. Tutto il complesso di rovine Azteche e Maya è lungo 8 km (misurato da Marlon con un contapassi), quasi tutto sotto il sole, una faticaccia che per fortuna viene ricompensata dalla bellezza che ti circonda. Anche scoprire che battendo le mani davanti alla piramide, quest’ultima “risuona”, un’emozione indimenticabile!

Dopo la visita e un pò di shopping tra gli artigiani presenti nelle vie del sito, si ritorna sul van alla volta del bellissimo Cenote Yokdzonot, un Cenote fuori dal tipico giro turistico, infatti quando siamo arrivati c’erano nemmeno una decina di persone, tra l’altro gente del posto, a fare il bagno, che sono andati via mentre ci preparavamo noi. Non trovo le parole per descrivervi la bellezza del Cenote. E’ un posto tranquillo, con dei colori fantastici, una meraviglia nuotare in questo piccolo laghetto di acqua piovana, profondo 44 metri! Il miglior modo di rinfrescarsi e riposarsi dopo una faticosa mattinata sotto il sole.

Il Cenote fa parte di una cooperativa di una comunità Maya, di cui fa parte  anche un ristorantino tipico dove abbiamo pranzato e anche li eravamo solo noi 10 (8 turisti, Marlon e Josè). Non avete idea delle bontà che abbiamo potuto mangiare! E’ stata l’opportunità per poter assaggiare la vera cucina messicana! Su consiglio di Marlon abbiamo assaggiato la zuppa di lime, con fili di Tortillas fritti e un cucchiaio di riso, buonissima! So che non la mangerò mai più così gustosa come quella!

E poi ci hanno cucinato una specialità: La Cochinita Pibil, il piatto tradizionale della penisola dello Yucatan, con origini Maya. E’ il maialino da latte, avvolto in foglie di banano con altri ingredienti e cotto con cottura lenta in una marmitta sotto terra nella brace. Viene servita con cipolle rosse caramellate e una salsa verde piccante. Ecco, questa è la pietanza migliore che io abbia mangiato durante la vacanza in Messico! Assaporata come se fosse la prima e l’ultima volta (spero di no!). Ci hanno servito anche delle empanadas al formaggio e da bere birra Sol in bottiglia e infuso freddo di Cardamomo (dissetante!).

Mi sono dimenticata di dire che quello giorno era il compleanno di Josè, il nostro carinissimo autista (che non parlava italiano ma ci si capiva benissimo!), e Marlon gli ha fatto preparare una torta con candeline a sorpresa di tutti. Bellissimo sentire cantare la canzone per il buon compleanno tipica della zona. Tra l’altro la torta molto buona! E per finire Josè ha offerto la Tequila per tutti (questa volta vera!) con sale e lime. E’ stato proprio bello pranzare in questa cooperativa Maya, chiacchierare tra di noi come se ci fossimo conosciuti da anni, vivere a pieni polmoni la vera cultura.

Finito di mangiare, bere e festeggiare, con la palpebra che cala e il Mal Del Puerco (quando viene sonno dopo mangiato) ce ne torniamo sul van per andare alla nostra ultima tappa, Valladolid. Ma prima, appena fuori dalla Cooperativa, troviamo una capanna di una curatrice che prepara con le sue mani medicine naturali, dove ci siamo fermati per dare un’occhiata e siamo venuti via tutti con qualche unguento o mix di erbe (io ho comprato un vasetto di arnica!).

A Valladolid abbiamo fatto visita in un negozietto, dove ci hanno fatto assaggiare il Mezcal e un liquore Maya buonissimo (che ovviamente abbiamo portato a casa) e ci ha lasciato 45 minuti circa per fare un giro per il paese. Anche se eravamo ormai stanchi, abbiamo fatto un giro nella Cattedrale del paese (cattedrale di San Gervasio) e per la Piazza, osservando gli abitanti che conservano ancora le proprie tradizioni, visibili soprattutto nell’abbigliamento femminile.

Alla fine, durante il rientro, Marlon ha creato un gruppo WhatsApp con tutti noi, dove ci ha mandato le foto fatte da lui, compresi i selfie che abbiamo fatto al Chichen Itza e al Cenote e ancora adesso ogni tanto qualcuno manda un messaggio, per mantenere aperto il ricordo di quella bellissima giornata ancora per un pò.

Grazie a Marlon e alla Mercanti Viaggi, il nostro viaggio in Messico è stato un’esperienza meravigliosa, che non dimenticheremo mai! Ci è anche dispiaciuto fare una sola escursione, ma speriamo di tornare nei prossimi anni e passare altre giornate come queste insieme a loro! Porteremo per sempre con noi il ricordo di questi luoghi magici e delle persone meravigliose che abbiamo conosciuto. Grazie alla professionalità, preparazione e alla simpatia di Marlon, che fa questo lavoro con tutto l’amore che ha per questi posti e riesce a trasmetterti la sua vitalità e la sua passione.

Nemmeno a dirlo che se organizzate una vacanza in Riviera Maya, dovete contattare questa Agenzia per le vostre escursioni e mi ringrazierete! Anzi, vi lascio anche i link dove potete trovarli, così li potete conoscere meglio. Se, come me, cominciate a seguirli su Facebook, vi faranno venire voglia di essere li tutti i giorni! Che Nostalgia! Ciao Marlon! 🙂

Sito Web Mercanti Viaggi

Pagina Facebook

Recensioni Tripadvisor

Mercanti Viaggi logo

 

 

Annunci

3 thoughts on “Mercanti Viaggi e vinci 10 Tequile!

  1. Ciao che nostalgia noi siamo tornati da pochi giorni marlon e una guida formidabile graxie per le brlle giornate contonua cosi …super marlon super messico super tutto a presto francy nico

    Liked by 1 persona

  2. Marlon è una persona stupenda e sono proprio felice di averlo conosciuto e che sia diventato nostro amico. Voi che escursioni avete fatto? Se hai scritto un post sul Messico mi piacerebbe leggerlo 🙂

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...